Spedizione totalmente gratuita in molte zone d'Italia    •    Mezzi a temperatura controllata +0/+4°    •    Pagamento alla consegna    •    Consegna veloce in tutta Italia entro 72h    •    Sono usciti i nuovi Codici Promo    •    Oltre 250 tagli di carne da tutto il Mondo
Carni Barone, macellai dal 1980.
Indietro
Carne tenera

Arrosto della vena di vitello piemontese

13,5027,00

Il cappello del prete è un taglio ricavato dal quarto anteriore del bovino (vitello, vitellone o manzo), ovvero i muscoli della spalla dell’animale.

Politiche di rimborso
Svuota

  
Salva per dopo
Condividi ora

Spesso comprati insieme

Aggiungi altro e risparmia

+ + +
Prezzo per tutti e tre:   38,50

L’arrosto della vena è uno dei tagli più utilizzati della spalla del bovino. Infatti, si trova a diretto contatto con la fossa laterale più grande della scapola, vicino al rotondino di spalla ed attaccato al fermo di spalla verso la coda. In basso confina, invece, con il muscolo di spalla. È un taglio di carne magro, morbido, gustoso, caratterizzato da uno strato di tessuto connettivo che lo attraversa centralmente. A causa della sua forma triangolare, stretta e lunga, è anche conosciuto come “Cappello del prete”.

Caratteristiche

  • Frollatura di 20gg
  • Infiltrazioni di grasso al 20%
  • Questo taglio presenta una leggera venatura di tessuto connettivo che lo rende particolarmente gustoso e che, sciogliendosi in cottura, rende la carne tenera e morbida.
Brand

Barone Classic

Collezioni

Collezione rossa

Tipo di taglio

Intero

Provenienza

Bovini 100% italiani, allevati in Piemonte.

Conservazione

Puoi conservare l'arrosto della vena in frigorifero, mantenendolo ad una temperatura tra 0° e 4°C, per 10 giorni dalla data di confezionamento. Puoi altrimenti congelarlo in freezer a -15° C.

Ricette

Preparazione

Cominciate con un sacchettino aromatico. In un pezzo di garza sterile sistemate i chiodi di garofano, i grani di pepe e la cannella. Richiudete e fate un fiocchetto con dello spago da cucina. Poi legate anche il rosmarino e le foglie di alloro e passate alle verdure.

Pulite sedano, carota e cipolla, spuntate e tagliate a tocchetti grossi 2-3 cm, infine mondate lo spicchio d’aglio. In una ciotola abbastanza capiente versate l’Arrosto della vena Carni Barone, le verdure, il sacchettino e il mazzetto odoroso. Coprite poi il tutto con il vino fino a coprire per intero la carne.

Ricoprite con la pellicola trasparente e lasciate marinare in frigorifero per almeno 8-12 ore. Trascorso il tempo scolate il tutto senza buttare via il fondo. Prendete la carne e sistematela sul tagliere, asciugatela con della carta assorbente.

In una padella lasciate sciogliere il burro nell’olio a fuoco medio. Non appena il fondo è ben caldo aggiungete la carne e lasciate rosolare a fuoco vivace. Rigirate su tutti i lati affinché sulla superficie si formi la crosticina.

Dopo qualche minuto trasferite la carne e il suo fondo in una pentola capiente, scaldate un attimo a fuoco medio e unite anche le verdure scolate lasciandole insaporire a fuoco più basso per circa 15 minuti.

A questo punto potrete regolare di sale e coprire fino a metà la carne con la sua marinatura. Portate a bollore e poi chiudete con il coperchio, abbassate un po’ la fiamma e lasciate sobbollire per 1 ora. Trascorso il tempo, rigirate e, soltanto se dovesse servire, potrete aggiungere ancora un po’ di liquido di marinatura. Proseguite la cottura per un’altra ora. Una volto cotto il brasato toglietelo dalla pentola e mettete da parte su un piatto coprendo con il coperchio.

A questo punto eliminate gli aromi, prima di frullare con il mixer ad immersione le verdure e il fondo di cottura, potrete raccogliere un po’ di liquido e tenerlo da parte. In questo modo potrete aggiungerlo al bisogno ottenendo la consistenza desiderata. Nel frattempo affettate la carne, cercando di ottenere 2-3 fette a persona e disponete nel piatto da portata; nappate le fette con la salsa. Il vostro brasato al barolo è pronto, buon appetito!

Ingredienti

  • 1kg di arrosto della vena Carni Barone
  • 2 carote
  • 1 cipolla dorata
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 chiodi di garofano
  • 1 stecca di cannella
  • 50g di olio extravergine d’oliva
  • Vino rosso (Barolo)
  • 2 coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 foglie d’alloro
  • 4 grani di pepe nero
  • 15g di burro
  • Sale q.b.

Suggerimenti

Consigli

Questo è da molti considerato il miglior taglio per la preparazione degli arrosti, specialmente il brasato. È adatto alle lunghe cotture a bassa temperatura.

Abbinamenti

Un classico Barolo DOC è una soluzione tanto semplice quanto azzeccata per accompagnare questo succulento taglio.

Non ci sono ancora recensioni.

Sii il primo a recensire “Arrosto della vena di vitello piemontese”

Sto aggiungendo…
  • Nessun prodotto nel carrello.