Spedizione gratuita in tutta Italia sopra €99,00    •    Mezzi a temperatura controllata +0/+4°    •    Consegna veloce in tutta Italia entro 72h    •    Codici Promo per differenti tipi di categorie    •    Oltre 250 tagli di carne da tutto il Mondo
Carni Barone, macellai dal 1980.
Spalla da 3 kg

Spalla di cinghiale

45,00

La spalla di cinghiale è da sempre un ottimo taglio per la cottura al forno o per la stagionatura. Carni Barone ti offre solo il meglio della selvaggina.

  
Salva per dopo
Condividi ora

Spesso comprati insieme

Aggiungi altro e risparmia

+
+
+
Prezzo per tutti:   340,00

Quello della spalla è un muscolo molto utilizzato dal cinghiale. È quindi magro, ricco di tendini e di nervi. Se non viene utilizzata per i salumi, la spalla si presta alle cotture in umido e ai brasati. Presso Barone i prodotti vengono trattati con sapienza e maestria da veri amanti della carne. La spalla di cinghiale che ti offriamo è succulenta ed adatta a diversi tipi di ricette.

Brand

Barone Classic

Collezioni

Collezione del bosco

Peso

Spalla da 3 kg

Tolleranza

A causa di una difficoltà di sezionamento ossa il peso potrebbe subire delle variazioni pari a ± 200 gr

Tipo di taglio

A pezzi

Conservazione

La carne si conserva, ben sigillata, nel frigorifero per pochi giorni. Se non intendi mangiarla subito, mantieni la carne nel congelatore per non alterarne gusto e proprietà.

Confezione

Sottovuoto

Ricette

Mettete la spalla di cinghiale Carni Barone a bagno in acqua fredda per qualche ora in modo da eliminare eccessi di sangue e impurità superficiali, successivamente sciacquatela bene ed asciugatela. Preparate un trito di rosmarino, salvia e lauro. Poggiate la spalla su un pezzo di pellicola , massaggiate bene gli aromi sulla carne ed aggiungete semi di senape e pepe nero macinato. Avvolgetela nella pellicola e conservatela in frigo per una notte.

Quando toglierete la carne dal frigo, lasciatela a temperatura ambiente per almeno un’ora prima di cuocerla. Accendete il forno e preriscaldatelo a 200°C in modalità ventilata. Aprite la pellicola che avvolge la carne e salatela su entrambi i lati.

Prendete una grande teglia, mettetela sul fuoco con un pochino d’olio, appena è caldo aggiungete la spalla e fatela rosolare a fuoco vivace da entrambi i lati. Togliete dal fuoco ed aggiungete nella teglia la cipolla tagliata a pezzi, il rosmarino, la salvia e l’origano.

Versate la birra, coprite bene la teglia con la stagnola e mettetela in forno. Dopo 30/40 minuti di cottura abbassate la temperatura del forno a 160°C, sempre in modalità ventilata. Nel frattempo tagliate a spicchi le patate e mettetele in forno; con la modalità ventilata le potete cuocere contemporaneamente alla carne.

Dopo circa 5 ore di cottura togliete la stagnola e proseguite la cottura in forno per un’altra ora circa, in modo che la birra rimasta evapori del tutto. Aggiungete le patate nell’intingolo formatosi e rigirate per farle insaporire. Servite in tavola.

Ingredienti

  • 1 spalla di cinghiale Carni Barone
  • Olio Evo q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Semi di senape q.b.
  • Qualche foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • Qualche foglia di salvia
  • Origano q.b.
  • 1l di birra chiara
  • 1 cipolla di Tropea
  • 6/8 patate silane

Portate a bollore il vino con un baccello di vaniglia aperto per il lungo, 2 stecche di cannella, 5 chiodi di garofano. Versatelo poi sulla carne, in una pirofila, copritela e lasciatela marinare in frigorifero per 12 ore.

Tagliate in piccola dadolata le carote, la cipolla ed il sedano e rosolate il tutto con un filo di olio, in una casseruola capiente. Scolate la carne conservando la marinata, che vi servirà in cottura. Rosolatela con un filo di olio in una padella per 3-4′, salatela, pepatela, poi trasferitela nella casseruola con il soffritto.

Insaporite la carne per 1′, aggiungetevi la marinata filtrata, tutta in una volta; unite un mazzetto aromatico (composto da una foglia di alloro, un rametto di rosmarino, uno di timo), un cucchiaio di concentrato di pomodoro e fate cuocere per circa 1 ora e 30 a fuoco moderato.

Controllate ogni tanto che la carne non si asciughi troppo e, se dovesse servire, bagnatela con poco brodo. Portate a bollore un litro di acqua con poco sale e 20 g di burro; versatevi la farina di mais e cuocete, mescolando, per circa 1 ora. Mantecate infine la polenta con una noce di burro. A questo punto, eliminate il mazzetto aromatico e servite il brasato con il suo sugo insieme alla polenta.

Ingredienti

  • 1kg di spalla di cinghiale Carni Barone
  • 50cl di vino rosso
  • 300g di farina di mais
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 2 stecche di cannella
  • 5 chiodi di garofano
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 rametto di timo
  • Brodo di carne q.b.
  • 60g di burro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Sale e pepe q.b.

Suggerimenti

Consigli

La spalla del cinghiale è caratterizzata da un tessuto molto spesso ed ispido. Per questo, una delle ricette più comuni che la vedono protagonista è il brasato,, ma si può fare anche arrosto o al forno. Ricorda però che questa carne va sempre marinata per mitigare il sapore di “selvatico” molto forte che la contraddistingue.

Abbinamenti

Accompagnatori conclamati delle carni selvatiche come quella del cinghiale sono, senza dubbio, i vini rossi ben strutturati, secchi ed armonici. Prova la spalla con un bicchiere di Sassella della Valtellina!

Non ci sono ancora recensioni.

Sii il primo a recensire “Spalla di cinghiale”

COD: 4384 Categorie: , Tag: